Gestire il tempo stando in quarantena

Tempo Libero e Covid-19 Psicologo a Firenze

Tutti stiamo vivendo senza dubbio un periodo particolare in cui per il benessere di ognuno di noi ci è stato richiesto di stare più con noi stessi, e perciò anche con il nostro tempo. Io stesso ho spesso sostenuto “il tempo non è mai abbastanza, una giornata dovrebbe essere di 48 ore…”.
La velocità delle nostre giornate spesso è inevitabile e per alcuni può essere stimolante, ma altrettanto spesso può farci perdere di vista ciò che davvero ci fa star bene.
Beh, un piccolo appunto…lo stress lo provoca anche stare sempre a cercare notizie sul coronavirus, e a seguire i programmi TV ora come ora monotematici. Tenersi aggiornati è importante, ma lo è anche e soprattutto provare a portare la nostra mente a staccare un po’ la spina da tutta questa mole di informazioni. Allora cosa fare? Ad esempio potremmo iniziare a pensare al tempo che oggi abbiamo come se fosse un’opportunità per accudire noi stessi, le nostre emozioni, le nostre fantasie, i nostri hobby, la nostra creatività, mettendo perciò in stand-by tutti i pensieri che sovraccaricano la nostra quiete. Possiamo quindi impegnarci nel fare molte attività come ad esempio leggere libri, disegnare, scrivere, guardare serie tv e/o film, cucinare, dipingere, suonare, solo per citarne alcuni.
Impieghiamo questo tempo per ricaricare un po’ le batterie e progettare nuovamente le nostre priorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.