Attacchi di Panico

cura attacchi di panico psicologi firenze

Cosa sono gli Attacchi di Panico

Gli attacchi di panico sono episodi di ansia contraddistinti da una forte preoccupazione di impazzire o di morire da un momento all’altro.

E’ una sensazione veramente angosciante che può presentarsi in maniera improvvisa e senza un apparente motivo razionale. In linea generale l’attacco di panico può insorgere in periodi particolarmente stressanti o significativi o nei periodi di transizione tra questi.

L’episodio dell’attacco di panico ha una durata limitata nel tempo, che viene solitamente stimata in circa 20 minuti. Nonostante non venga compromessa l’integrità fisica, la persona rimane fortemente condizionata dal vissuto relativo all’episodio del panico.

Di conseguenza spesso permane il timore che l’attacco di panico si ripresenti, e questo può condizionare negativamente la vita.

Infatti possono azionarsi tutta una serie di pensieri e comportamenti di evitamento con la speranza di tenere sotto controllo il proprio stato di salute.

Gli attacchi di panico possono comparire anche in associazione ad altre forme di ansia patologica, quali ad esempio la fobia sociale, le fobie specifiche e il disturbo post traumatico da stress. In questi casi l’esordio “panico” è circoscritto alla possibilità che la specifica situazione temuta si possa presentare in un determinato contesto e/o condizioni.

Il disturbo da attacchi di panico può essere inoltre messo in relazione con l’agorafobia, ovvero la paura di spazi o luoghi non familiari in cui risulterebbe difficile allontanarsi o comunque trovare uno spazio per mettersi in salvo da eventuali pericoli.

Caratteristiche del disturbo da attacchi di panico

Gli attacchi di panico riflettono un complesso pattern di risposte fisiologiche, emotive, cognitive e comportamentali in risposta ad una situazione che è percepita dalla persona come pericolosa.

Come abbiamo avuto modo di chiarire nella sezione riguardante l’ansia, questa e la paura sono funzioni innate del nostro organismo e sono utili per la nostra sopravvivenza.

Talvolta però questi processi possono diventare disadattivi, causando per l’appunto il disturbo da attacchi di panico. Qui di seguito vengono riportate le caratteristiche principali che solitamente contraddistinguono tale fenomeno:

SINTOMI FISIOLOGICI:

  • Respiro affannoso

  • Sensazione di sentirsi soffocati

  • Forti dolori al petto

  • Fastidio allo stomaco e/o intestino (disturbi gastrointestinali)

  • Giramenti di testa

SINTOMI COGNITIVI E COMPORTAMENTALI:

  • Comportamenti di evitamento

  • Pensieri di evitamento

SINTOMI PERSONALI

  • Non avere il controllo di se stessi

  • Paura di impazzire

  • Timore di morire

Comprendere i meccanismi emotivi e cognitivi che sottostanno all’esperienza del disturbo da attacchi di panico del cliente sarà la prerogativa per progettare una strategia terapeutica efficace volta alla risoluzione del problema ad esso collegato.

Il trattamento degli attacchi di panico

La Psicoterapia ed il Sostegno Psicologico permettono la presa in carico e lo sviluppo di un percorso finalizzato alla gestione del problema relativo al Disturbo da Attacchi di Panico.

L’approccio di Psicoterapia Ericksoniana ha l’obiettivo di lavorare in tempi brevi sui vissuti emotivi, cognitivi e comportamentali che sono stati la causa dell’esordio dell’attacco di panico. Tale modello inoltre sfrutta l’efficacia dell’ipnosi per accrescere i successi terapeutici e facilitare l’utilizzo delle potenzialità inconsce proprie di ogni persona e permettere così di avviare una soluzione creativa al problema.

Il sostegno psicologico e la psicoterapia infatti consentono di ottenere strumenti che rafforzino la capacità della gestione delle crisi di panico, migliorando perciò la propria qualità di vita.

La Psicoterapia Ipnotica Ericksoniana permette di andare a stimolare i processi mentali e fisiologici che favoriscono lo sviluppo di uno stato di rilassamento. Tale dinamica consente di beneficiare, sin dalle primissime fasi del processo terapeutico, di risposte molto importanti per il proprio benessere, quali ad esempio una migliore frequenza cardiaca e percezione gastrointestinale.

Inoltre, la Psicoterapia Ericksoniana e l’ipnosi consentono di migliorare il controllo sui processi di pensiero e risposte comportamentali necessari a valorizzare il rapporto con se stessi e con le persone che si hanno intorno ed a prevenire eventuali ricadute.

I commenti sono chiusi.